Nonostante la situazione irreale che tutti noi stiamo vivendo a causa del Coronavirus, la vita
continua. Infatti, oltre ai numerosi decessi, ci sono anche tante nascite e le future mamme si
ritrovano a dover fare i conti con qualche preoccupazione in più.
Sappiamo bene quanto sia delicato il momento che state vivendo e i numerosi dubbi e
preoccupazioni che vi possono passare per la testa. Proprio per questo abbiamo deciso di starvi
accanto, dandovi le giuste informazioni e il miglior supporto per affrontare con maggiore serenità
questa importantissima fase di vita.
Tra gli interrogativi che più di frequente ci vengono posti c’è: «Essendo incinta ho più probabilità di
contrarre il virus?» ed ancora: «Se fossi positiva, il mio bambino potrebbe venire contagiato in
gravidanza o in ospedale durante il parto?».
Nei paragrafi che seguono approfondiremo per bene queste e molte altre domande. Quindi,
mettetevi comode sul divano o sulla vostra poltrona preferita, accendete lo stereo con la musica
più rilassante che avete e tirate subito un bel respiro di sollievo.

Quando si parla di Coronavirus sappiamo che le persone con maggiori fragilità, come ad esempio
gli anziani, i cardiopatici e i pazienti oncologici, sono i soggetti maggiormente a rischio. Oltre a
questi, anche le donne incinte che hanno un quadro clinico compromesso a causa di diabete
gestazionale, obesità o ipertensione, potrebbero essere più esposte. Tuttavia, di queste non c’è
ancora un vero caso documentato.
Qualora una donna in stato interessante dovesse contrarre il Covid-19, può comunque essere
sicura del fatto che questo non verrà trasmesso a feto, dal momento che il virus non attraversa la
placenta. Questo significa che anche se la mamma è malata non sarà possibile trasmettere la
malattia al bambino in nessuna fase della gravidanza e neanche durante il parto. Già questo, lo
sappiamo bene, vi farà sentire più tranquille, ma vediamo ora cosa potreste rischiare voi, vista la
vostra particolare condizione.atto? Allora andiamo subito a leggere.
Quando si parla di Coronavirus sappiamo che le persone con maggiori fragilità, come ad esempio
gli anziani, i cardiopatici e i pazienti oncologici, sono i soggetti maggiormente a rischio. Oltre a
questi, anche le donne incinte che hanno un quadro clinico compromesso a causa di diabete
gestazionale, obesità o ipertensione, potrebbero essere più esposte. Tuttavia, di queste non c’è
ancora un vero caso documentato.
Qualora una donna in stato interessante dovesse contrarre il Covid-19, può comunque essere
sicura del fatto che questo non verrà trasmesso a feto, dal momento che il virus non attraversa la
placenta. Questo significa che anche se la mamma è malata non sarà possibile trasmettere la
malattia al bambino in nessuna fase della gravidanza e neanche durante il parto. Già questo, lo
sappiamo bene, vi farà sentire più tranquille, ma vediamo ora cosa potreste rischiare voi, vista la
vostra particolare condizione.

Partecipa alla discussione

Registrati a Mummyday per partecipare alle discussioni del blog